Copertura delle piscine

La copertura delle piscine interne, ma non solo, riveste un ruolo assai importante all’interno dell’intera struttura.

Come abbiamo avuto modo di illustrare, durante il periodo invernale, o comunque il periodo in cui riteniamo di non usarla, la piscina dovrebbe rimanere piena d’acqua per due buone ragioni.

La prima è che l’acqua di per sé rappresenta un buon isolante termico.

La seconda ragione è più “meccanica” e serve a proteggere l’integrità della struttura dell’invaso. Infatti la massa d’acqua controbilancia le spinte esterne del terreno e tende a mantenere intatta la struttura.

Tuttavia, abbiamo già visto che tenere scoperto lo specchio dell’acqua comporta anche l’accumulo di polveri e microrganismi, perciò se da un lato ben comprendiamo le ragioni per non svuotare la piscina, dall’altro ci sono degli aspetti igienici di cui dobbiamo tener conto.

La risposta è dotare la piscina di una copertura.

Le migliori coperture sono realizzate dall’azienda Hydra Systeme che produce la serie Agora.

Questo particolare tipo di copertura viene costruita all’interno di un vano realizzato a bordo piscina, all’interno del quale sono inserite le tavole di copertura che vengono fatte scorrere lungo tutta la superfice della piscina attraverso un meccanismo azionato elettronicamente. Al termine dello scorrimento delle tavole, la superfice sarà interamente coperta e protetta e ci si potrà camminare sopra senza alcun problema dal momento che la copertura è in grado di sostenere il peso di 200 chilogrammi al metro quadrato.

Il risultato è una copertura esteticamente bella e robusta, dotata di un’eleganza senza pari.

Le piscine interne dotate della copertura Agora dell’azienda Hydra Systeme  rappresentano il non plus ultra della protezione e sicurezza.

INDIETRO